Società ed enti collegati


Iscom E.R.
E.R. Incoming
Iscom Group
Cofiter
Eburt

Servizi



Buy E.R.
Jobter

Speciale COVID-19

 

 

Comunicati stampa, Avvisi e Documenti

  • TANTA VOGLIA DI RIPARTIRE, MA LE VENDITE RESTANO LONTANE DALLA NORMALITÀ (PDF)
    Federazione Moda Italia Emilia-Romagna in collaborazione con Confcommercio E.R. ed ISCOM Group ha monitorato, attraverso la somministrazione di un apposito e mirato questionario, l’andamento della prima settimana di riapertura dei negozi del settore moda, confrontando i dati con lo stesso periodo dell’anno precedente.


  • Gianni Indino, presidente di Confcommercio della provincia di Rimini e vicepresidente di Confcommercio Emilia Romagna con delega al Turismo:
    “Il mondo del turismo è preoccupato per le responsabilità dell’imprenditore in caso di contagi dei lavoratori e per il pericoloso automatismo tra contagio e infortunio sul lavoro. Abbiamo dibattuto della questione con le istituzioni: le dichiarazioni sono confortanti, ma manca un atto formale chiaro e veloce. Senza certezze su questo tema che apre al rischio di cause e risarcimenti in molti decideranno di non riaprire”


  • LE IMPRESE ATTENDONO CON URGENZA UNA RISPOSTA
    Il commento di Confcommercio Emilia-Romagna sulle linee guida per le riaperture. In questi giorni in Emilia-Romagna abbiamo definito protocolli per la riapertura in sicurezza di negozi, mercati, bar, ristoranti, stabilimenti balneari, alberghi e campeggi.


  • SALDI AD AGOSTO. BENE, MA OCCORRE TOGLIERE DIVIETO ALLE VENDITE PROMOZIONALI
    L’annunciato spostamento ad agosto dell’avvio dei saldi estivi 2020 è accolto con favore da Confcommercio e da Confesercenti Emilia Romagna. “Spostare l’avvio dei saldi estivi può rappresentare una scelta giusta in un anno devastante come il 2020 per il settore dell’abbigliamento – si legge in una nota diffusa dalle associazioni – ma se questa misura non viene accompagnata dalla soppressione del divieto di svolgere le vendite promozionali nei trenta giorni precedenti la data d’avvio si può trasformare in un terribile boomerang per il settore che rischia di allungare ulteriormente il periodo di blocco delle vendite”.


  • INVITALIA BANDO PER L’ACCESSO AL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE DALLE IMPRESE PER L’ACQUISTO DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (PDF)


  • RIAPRIRE SUBITO LE IMPRESE DEL COMMERCIO, DEL TURISMO E DEI SERVIZI
    Il Governo ritiene sicuro far riprendere l’attività di industrie con centinaia di lavoratori ma impone il posticipo delle riaperture per gli esercizi commerciali, i pubblici esercizi e gli operatori del turismo: qualcosa non torna!Ormai non si può neanche più parlare di delusione, ma di conferme sulla mancata attenzione verso i bisogni delle imprese del Commercio, del Turismo e dei Servizi da parte di un Governo che non intende pianificare una “fase 2” equa e coerente, che sappia rispondere alle esigenze di tenuta sociale ed economica del Paese.


  • COMUNICATO STAMPA SILB FIPE
    Il Presidente del SILB Emilia-Romagna Gianni Indino ha ieri incontrato il Presidente Stefano Bonaccini e l’Assessore Andrea Corsini per rappresentare la situazione drammatica in cui versa il settore dell’intrattenimento a fronte dell’emergenza COVID-19.


  • CAMPEGGI E VILLAGGI TURISTICI PRONTI A RIPARTIRE. PRESENTATE ALLA REGIONE LE PROCEDURE DI SICUREZZA PER EMERGENZA COVID-19
    Le Associazioni dei gestori dei campeggi e villaggi turistici della Regione Emilia– Romagna, ASSOCAMPING–CONFESERCENTI e FAITA–CONFCOMMERCIO hanno predisposto e presentato alla Regione, le procedure di sicurezza da adottare nelle proprie strutture ricettive per la gestione e l’accoglienza degli ospiti, chiedendo di conoscere al più presto la data per la loro riapertura.


  • CONFCOMMERCIO EMILIA ROMAGNA: “LA REGIONE INTERVENGA PER LIMITARE I DANNI DEL GOVERNO”
    Il Governo ritiene sicuro far riprendere l’attività di industrie con migliaia di lavoratori ma impone al Commercio una riapertura il 18 maggio e ai Pubblici Esercizi addirittura l’ 1 giugno.


  • IL COMMENTO DI FIPE-CONFCOMMERCIO EMILIA ROMAGNA ALL’ORDINANZA CHE CONSENTE LA VENDITA DA ASPORTO PER I PUBBLICI ESERCIZI
    FIPE-Confcommercio Emilia Romagna ha accolto con favore la scelta della Regione di consentire la vendita da asporto per i pubblici esercizi. Questa possibilità, da tempo richiesta alla Regione, è un primo importante passo verso la fase di riapertura di questo settore.


  • PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE DELLE MISURE PER IL CONTRASTO E IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 NEGLI AMBIENTI DI LAVORO (PDF)

  • LA FIPE: IN REGIONE A RISCHIO IL 10% DI RISTORANTI ED ESERCIZI PUBBLICI
    Corriere Romagna, 23 aprile 2020 – “Se anche il 4 maggio potessimo effettivamente ripartire, ma non lo sappiamo ancora e dopo 45 giorni non vogliamo farci illusioni, per noi ci sarebbero grosse difficoltà”.


  • MERCATI ALIMENTARI: SODDISFAZIONE DI ANVA E FIVA PER L’APERTURA DEI MERCATI ALIMENTARI
    ANVA e FIVA dell’Emilia Romagna esprimono la propria soddisfazione per l’Ordinanza assunta ieri dalla Regione che consente lo svolgimento dei mercati alimentari se stabilmente recintati o perimetrati con strutture idonee a non consentire l’accesso all’area se non dagli ingressi autorizzati.


  • MERCATI ALIMENTARI: LETTERA APERTA DI FIVA E ANVA ALLE ISTITUZIONI
    In Emilia Romagna si è determinata una situazione per cui i Mercati Alimentari e il commercio itinerante degli stessi prodotti restano di fatto sospesi, nonostante l’ultimo DCPM del 10 aprile ne permetta lo svolgimento su tutto il territorio nazionale.


  • CONFCOMMERCIO EMILIA ROMAGNA SU PERCORSO DI RIAPERTURA FILIERE PRODUTTIVE DISCUSSO NEL PATTO PER IL LAVORO
    COVID-19: Il commento di Confcommercio Emilia Romagna a margine della riunione odierna del Patto per il Lavoro sul percorso per la riapertura delle filiere produttive che la Regione propone al Governo.


  • FACCIAMO RIPARTIRE LE IMPRESE
    Confcommercio Emilia Romagna chiede di definire al più prestole modalità di riapertura delle imprese che sono state obbligate a chiudere in conseguenza delle misure adottateper contrastare l’emergenza COVID-19, auspicando che i tempi di ripartenza delle varie attività siano il quanto più possibile celeri.


  • DEFINIRE AL PIÙ PRESTO LE MODALITÀ DI RIAPERTURA DELLE IMPRESE NEI TEMPI IL PIÙ POSSIBILE BREVI
    Confcommercio Emilia Romagna chiede di definire al più presto le modalità di riapertura delle imprese che sono state obbligate a chiudere in conseguenza delle misure adottate per contrastare l’emergenza COVID-19, auspicando che i tempi di ripartenza delle varie attività siano il quanto più possibile celeri.



  • IL FUTURO DEL COMMERCIO IN EMILIA ROMAGNA
    Si desidera ringraziare tutto il personale sanitario per la straordinaria, commovente attestazione di abnegazione, dedizione e professionalità e per lo zelo e il senso del dovere che spicca ogni giorno sul fronte ospedaliero.


  • COMUNICATO STAMPA – ALVERIO ANDREOLI, PRESIDENTE DI FIVA EMILIA ROMAGNA, ENUNCIA LE PRIORITÀ PER LA CATEGORIA
    “Indennizzi, non prestiti. Ripartiamo al più presto garantendo sì la salute, ma anche la sostenibilità economica del nostro lavoro”. “FIVA Confcommercio dell’Emilia Romagna sta già da tempo lavorando per la cosiddetta fase due, quella della “riapertura”, e lo sta facendo animata da un forte realismo.





  • MISURE PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI ALLEGATO 5 – DPCM 10 APRILE (PDF)


  • COVID-19 – SITUAZIONE DRAMMATICA PER IL SETTORE DISTRIBUZIONE MODA: SERVONO INTERVENTI STRAORDINARI O CHIUDERANNO MIGLIAIA DI IMPRESE
    “I negozi di abbigliamento patiscono molto più di altri settori la crisi ingenerata dalla diffusione del COVID-19 – dichiara Marco Cremonini, Presidente Federazione Moda Italia Emilia-Romagna – la normale gestione di un punto vendita del settore comporta che l’approvvigionamento della merce si definisce molti mesi prima dell’effettiva vendita”


  • LE RICHIESTE PRESENTATE DA CONFCOMMERCIO ALL’AUDIZIONE SUL DL CURA ITALIA. (PDF)

  • PRINCIPALI RICHIESTE PER EMERGENZA COVID-19. (PDF)

  • DA INTESA SANPAOLO 2 MILIARDI DI EURO PER LE IMPRESE ASSOCIATE CONFCOMMERCIO
    Il plafond è finalizzato a sostenere le imprese per garantire la gestione dei pagamenti urgenti e delle esigenze immediate di liquidità. L’iniziativa è parte integrante delle misure che Intesa Sanpaolo ha messo a disposizione delle imprese e delle famiglie del Paese a supporto della gestione del circolante, della liquidità e della sospensione delle rate dei finanziamenti in essere.


  • DA INTESA SANPAOLO 2 MILIARDI PER LE IMPRESE ASSOCIATE CONFCOMMERCIO (LINK)

  • NUOVO MODULO DI AUTODICHIARAZIONE – aggiornato (MODULO PDF)



  • DECRETO CURA ITALIA: MISURE INSUFFICIENTI
    Consideriamo le misure introdotte a sostegno delle attività economiche dal decreto Cura Italia soltanto un timidissimo inizio, che per ora disattende ogni aspettativa.


  • PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE DELLE MISURE  del 14 marzo 2020 per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro (PDF)


  • L’ENTE BILATERALE A SOSTEGNO DEL TURISMO IN CRISI
    “Non è più solo un momento di difficoltà, ma una crisi vera e propria con profonde ripercussioni sul futuro delle imprese del turismo nella nostra regione”. Lo dichiara Alessandro Giorgetti, vicepresidente di EBURT, l’Ente Bilaterale del Turismo dell’Emilia Romagna costituito da FAITA, Federalberghi, FIAVET, FIPE – Confcommercio e Filcams CGIL, Fisascat CISL e UilTucs UIL.


  • MUTUO CHIROGRAFO PER LA RIPRESA POST COVID -19 (PDF)
    Cofiter mette a disposizione un plafond di 5 milioni di euro per le imprese e i liberi professionisti danneggiati dal Coronavirus.

  • LE RICHIESTE DI CONFCOMMERCIO ALLE ISTITUZIONI (PDF)

  • AVVISO ALLA CLIENTELA (PDF) (immagine)
    Dal 12 marzo al 25 marzo nel rispetto delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica COVID-19, questo esercizio sospende l’attività di somministrazione con l’obiettivo superiore di ridurre al minimo la possibilità di contagio e contribuire fattivamente a limitare il diffondersi dell’epidemia.

  • AVVISO DI CHIUSURA ATTIVITÀ  (PDF) (immagine)
    In ottemperanza al DPCM 11 marzo 2020 (misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale).

  • EMERGENZA CORONAVIRUS: IL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI HA ATTIVATO UNA CASELLA MAIL PER SEGNALARE LE DIFFICOLTÀ (PDF)
    É possibile segnalare le difficoltà riscontrate all’indirizzo e-mail: coronavirus.merci@esteri.it

  • DA OGGI MERCATI CHIUSI, FIVA: “AIUTI ALLE IMPRESE”
    Si desidera ringraziare tutto il personale sanitario per la straordinaria, commovente attestazione di abnegazione, dedizione e professionalità e per lo zelo e il senso del dovere che spicca ogni giorno sul fronte ospedaliero.


  • MODALITÀ PER ACCORDI SINDACALI PER USUFRUIRE DELLA CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA (LINK)

  • ACCORDO REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L’UTILIZZO DELLA CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA (LINK)

  • SOTTOSCRITTO CON REGIONE E PARTI SOCIALI L’ACCORDO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA
    Il commento di Confcommercio Emilia Romagna a margine della sottoscrizione dell’accordo sugli ammortizzatori sociali in deroga siglato con la Regione e le Parti sociali


  • CORONAVIRUS, LE PROPOSTE DELLE REGIONI AL GOVERNO. BONACCINI: INDISPENSABILE UN PIANO STRAORDINARIO DI INVESTIMENTI 4 marzo 2020
    Il presidente in videoconferenza da Bologna ha partecipato all’incontro di oggi a Roma per discutere le misure da mettere in campo a sostegno di imprese e famiglie. (LINK)

  • COMUNICATO CORONAVIRUS – EBNT – Ente Bilaterale Nazionale Turismo (PDF)
    L’Ente Bilaterale Nazionale Turismo chiede al Governo l’emanazione di provvedimenti atti a fronteggiare questo difficile momento, pronto ad assumere la propria iniziativa.

  • LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA RIUNISCE IL TAVOLO DEL PATTO PER IL LAVORO (LINK)
    Il presidente Bonaccini: “Stiamo gestendo la situazione sanitaria, ma siamo anche attenti ai pesanti risvolti in campo economico”

  • FAC SIMILE MATERIALE INFORMATIVO PER ADEMPIMENTI DPCM
    • AVVISO Confcommercio DISTANZA (PDF)
    • AVVISO Confcommercio IGIENE – nuova versione (PDF)

  • IL COMMENTO DI CONFCOMMERCIO EMILIA ROMAGNA AL DECRETO VARATO DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI A SOSTEGNO DELL’ECONOMIA NELLE ZONE COLPITE DAL CORONAVIRUS (Comunicato stampa)
    Le misure varate nel decreto del Consiglio dei Ministri non sono sufficienti per sostenere le imprese ed i lavoratori che si trovano al di fuori delle “zone rosse”. Nei fatti il Governo con questo primo provvedimento non risponde alle esigenze delle imprese dell’Emilia-Romagna che stanno subendo l’impatto dell’emergenza. Ribadiamo la nostra richiesta al Governo di un pacchetto di misure urgenti ed immediatamente applicabili per sostenere anche le imprese ed i lavoratori al di fuori delle “zone rosse” e garantire la tenuta del sistema produttivo regionale.”


  • SUPERARE LA FASE CRITICA E FAR RIPARTIRE LE ATTIVITÀ (LINK)
    Le misure di sicurezza imposte dalla necessità di arginare il contagio, rispettate dagli imprenditori con senso di responsabilità, aggravate da una comunicazione non sempre coordinata e per molti versi allarmistica, che ha generato un effetto psicosi fra i consumatori, stanno producendo effetti devastanti sul Terziario di mercato anche nella nostra Regione.i”



  • SOSTEGNO A TURISMO, COMMERCIO, SERVIZI, CULTURA E INTRATTENIMENTO – 26 febbraio 2020 (LINK)
    Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, chiede al Governo provvedimenti e risorse per i territori colpiti e non limitati alle sole zone rosse.

  • COMUNICATO STAMPA del 26 febbraio 2020 (LINK)
    Il presidente Postacchini: “Coronavirus: pesantissime ripercussioni sulle imprese del turismo, del commercio non alimentare e dei trasporti”. Tutte le energie del  Paese convergano sì sull’emergenza sanitaria ma in un clima di equilibrato realismo, evitando di alimentare immotivate  psicosi collettive,  e senza dimenticare l’emergenza in cui versano gli imprenditori e i professionisti, vittime in questi giorni di un vero e proprio crollo delle proprie attività.

  • INDINO: “DISCO CHIUSE OK, MA IL RISCHIO È CHE LA GENTE VADA ALTROVE”
    Le discoteche e i locali da ballo dell’Emilia Romagna rispetteranno l’ordinanza della Regione e resteranno chiuse per tutta la settimana, fino a domenica prossima. Ma non senza qualche malumore, come spiega Gianni Indino, il presidente di Silb-Confcommercio.

    • Articolo del “Il Resto Del Carlino Rimini”, 26 febbraio 2020 (LINK)
    • Articolo del “Corriere Romagna”, 26 febbraio 2020 (LINK)

  • DISPOSIZIONI URGENTI – COVID-19 del 25 febbraio 2020 (LINK)
    Il Fondo For.Te. comunica la sospensione dell’attività formativa e una proroga d’ufficio per la presentazione di alcuni Rendiconti finali.

  • LA REGIONE EMILIA-ROMAGNA INCONTRA LE FORZE ECONOMICHE E SINDACALI – 24 febbraio 2020 (LINK)
    Si è svolto oggi un primo incontro con associazioni di categoria, imprenditori, organizzazioni sindacali aderenti al Patto per il Lavoro per analizzare la situazione e avanzare proposte.

  • DIFFERIMENTO SCADENZA ABBONAMENTI MUSICA D’AMBIENTE – Prot. 121/2020 del 24 febbraio 2020 (LINK)
    La SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori, ha disposto il differimento su tutto il territorio nazionale dei termini di pagamento degli abbonamenti per Musica d’Ambiente al 20 marzo 2020.