Società ed enti collegati


Iscom E.R.
E.R. Incoming
Iscom Group
Cofiter
Eburt

Servizi



Buy E.R.
Jobter

Le richieste di Confcommercio alle Istituzioni

FISCO

  • Sospendere i versamenti di tasse e tributi
  • Cancellare le rate dei tributi locali del primo semestre del 2020 e l’Irap a livello regionale per tutto l’anno
  • Intervenire sugli indici degli studi di settore tenendo conto dell’effetto della crisi, nonché sulle aliquote di imposizione del reddito di Impresa
  • Interrompere i termini di pagamento delle bollette delle utenze (energia elettrica, gas , acqua, rifiuti, telefono…)

LAVORO

  • Estendere il periodo di copertura degli ammortizzatori in deroga per i dipendenti e rimuovere il vincolo dell’anzianità di servizio da tutti gli ammortizzatori per le imprese
  • Riconoscere l’assegno ordinario del Fondo Integrazione Salariale (FIS) con la causale «COVID-19» a tutte le imprese, semplificando le procedure e eliminando l’anticipo a carico delle aziende e il contributo addizionale
  • Rivedere l’entità di indennità per lavoratori autonomi del commercio, servizi e turismo, per dare reale copertura al danno del fermo attività ed assicurarne l’applicazione a tutti i professionisti iscritti a casse o enti
  • Sospendere il versamento di contributi e ritenute fiscali, previdenziali ed assistenziali

CREDITO

  • Prevedere un contributo a fondo perduto commisurato alla perdita di fatturato
  • Interrompere il pagamento delle rate dei mutui ipotecari e chirografari (anche per chi ha avuto già moratorie)
  • Potenziare gli strumenti di garanzia al credito (PMI)
  • Azzerare le commissioni per incassi tramite POS
  • Creazione di un fondo straordinario, in accordo con ABI, per finanziare le esigenze di liquidità con finanziamenti di durata quinquennale, con possibilità di preammortamento di sei mesi

 

Scarica il PDF